+ - =
+/-
OMCI - Organismo di Mediazione

Omci - Organismo di Mediazione e Conciliazione Italia

24
Aprile
2019

Mediazione e negoziazione assistita: la disomogeneità di trattamento non viola l'art. 3 della Costituzione;

Corte Costituzionale, sentenza del 18/04/2019

Sintesi: Con la sentenza n. 97 del 18/04/2019 la Corte Costituzionale è stata chiamata a pronunciarsi sulla costituzionalità del D.L. n. 69/2013 che ha reintrodotto la mediazione obbligatoria. Più nello specifico il Tribunale di Verona ha sostenuto l'illegittimità tanto ai sensi di quanto previsto dall'art 77 della Cost quanto ex art. 3 Cost. per una presunta violazione del principio di ugualianza. 
A detta del giudice a quo, infatti, a violare il principio di ugualianza è il diverso trattamento destinato all'isitituo della mediazione rispetto a quello della negoziazione assistita: "nei procedimenti per ingiunzione, la procedura di negoziazione assistita, secondo quanto disposto dall'art. 3, comma 3, lettera a), del d.l. n. 132 del 2014, non deve essere esperita né nella fase monitoria né nel successivo, eventuale giudizio di opposizione al decreto ingiuntivo. Al contrario, in virtù della disposizione censurata, il procedimento preliminare di mediazione, benché parimenti non applicabile alle domande proposte in via monitoria, deve essere intrapreso nel giudizio di opposizione al decreto ingiuntivo, sia pure dopo la pronuncia del giudice, ai sensi degli artt. 648 e 649 del codice di procedura civile, sulle istanze di concessione e di sospensione della provvisoria esecuzione del decreto stesso."
Sul punto, però, la Corte Costituzionale è stata molto chiara. Il procedimento di mediazione è connotato dal ruolo centrale svolto da un soggetto, il mediatore, terzo e imparziale, là dove la stessa neutralità non è ravvisabile nella figura dell'avvocato che assiste le parti nella procedura di negoziazione assistita. "Il compito di assistenza alle parti nella individuazione degli interessi in conflitto e nella ricerca di un punto d'incontro è svolto da un terzo indipendente e imparziale, nella negoziazione l'analogo ruolo è svolto dai loro stessi difensori: è conseguentemente palese come, pur versandosi in entrambi i casi in ipotesi di condizioni di procedibilità con finalità deflattive, gli istituti processuali in esame siano caratterizzati da una evidente disomogeneità".
Disomogeneità che, a detta della Corte, non solo impedisce un raffrontro tra i due procedimenti ma, allo stesso tempo, giustifica l'infondatezza della questione di legittimità sollevata dal Tribunale Veronese.

Omci ricerca Mediatori MOTIVATI, CON VOGLIA DI FARE, in tutta Italia, se Vi manca il corso lo potete eseguire da noi: Il corso è rivolto ai laureati (anche laurea triennale),  in particolar modo, Avvocati, Giuristi,  o Laureati con Materie Compatibili. E’ gradita la prenotazione per motivi logistico - amministrativi, almeno 20 giorni prima, in modo tale da preavvisare il Ministero,  il luogo verrà comunicato sulla piattaforma www.omci.org insieme alle date ed orari come richiesto dalla legge e alle parti circa 20 giorni prima, in modo da dare ad ognuno la possibilità di effettuare il Bonifico bancario. E’ gradita la prenotazione circa 20 giorni prima dell’inizio dei corsi previsti, oppure allo stesso prezzo potrai usufruire del corso ad hoc con le date che preferisci. Sono disponibili moduli anche per corsi specializzanti per mediatori: fiscali, bancari, condominiali, e di tutte le Materie Necessarie per divenire un Vero Mediatore, es: Comunicazione efficace, Gestione dei Conflitti, etc; quindi non farti sfuggire la prossima data e non esitare a contattarci per avere informazioni e per richiedere i moduli di iscrizione reperibili su www.omci.org , sotto il link Formazione nella Home Page; Per informazioni o invio moduli contattare: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ;'; document.write( '' ); document.write( addy_text19251 ); document.write( '<\/a>' ); //--> Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Ultimo aggiornamento Mercoledì, Aprile 24 2019
  
19
Aprile
2019

L'istanza di mediazione: nelle Ragioni della Pretesa, non richiede l'indicazione degli elementi di diritto. Sufficiente la descrizione dell'accadimento ingiusto.

Tribunale Pordenone, sentenza del 18 Febbraio 2019

Sintesi: L’art 4 del d.lg. 28/10 nella parte in cui richiede che siano indicate “le ragioni della pretesa” si riferisce ai fatti oggetto della pretesa e non anche all’indicazione degli elementi di diritto. Per ragione della pretesa, dunque, si intende esclusivamente la necessità di indicare, nella istanza di mediazione, un accadimento ingiusto. L’esatta qualificazione giuridica della vicenda è riservata esclusivamente al successivo giudizio di merito.
a descrizione dei fatti, quindi, è elemento sufficiente per ritenere soddisfatta la condizione di procedibilità. L’istanza di mediazione non richiede anche l’indicazione degli elementi di diritto.

Leggi L'intera sentenza qui:

E-mail Stampa PDF
Ultimo aggiornamento Sabato, Aprile 20 2019
  
13
Aprile
2019

PERCHE’ E’ OBBLIGATORIO e CONVENIENTE CON LA NUOVA LEGGE PRESENTARSI SEMPRE IN MEDIAZIONE SE OBBLIGATORIA O DEMANDATA?

Se la Mediazione è obbligatoria o Demandata è dovere presentarsi fino a fine procedimento,  Oltre ad i motivi noti, è obbligatorio presentarsi per non incombere nelle sanzioni, per non intasare i Tribunali Civili e per tutti i Vantaggi che offre la Mediazione Stessa, è conveniente anche Venire in Mediazione Volontaria, per i Tempi, i Costi le Agevolazioni Fiscali (Credito d'imposta). Visita www.omci.org

La mediazione è uno strumento introdotto per consentire alle parti di evitare le lungaggini e le spese che comporta un giudizio dinanzi al Tribunale. Per tale ragione l’ingiustificata partecipazione di una delle parti alla mediazione comporta l’irrogazione della sanzione pecuniaria prevista dal’art. 8 comma 4 del d.lgs. 28/2010 s.m.i.. Nell’applicazione di tale sanzione al giudice non è consentito nessuna ambito di discrezionalità né sull’an né sul quantum della sanzione, evitabile, partecipando semplicemente all'intero procedimento di Mediazione;

OMCI, dal 2011, Specialisti nella Mediazione e nella Formazione Continua dei Mediatori!!!

La Mediazione Civile e Commerciale non deve essere Vista come un sacrificio, una privazione di un diritto, ma al contrario, Vi evita anni in Tribunale; è una nuova Prassi stragiudiziale ed in Italia le cose nuove fanno sempre Paura, (all'estero esistono da decenni), anche se sono "Tutte a Favore del Cittadino" come in questo caso,  le ADR (Mediazione in Particolare), saranno sempre più il Futuro della Risoluzione Alternativa  delle controversie Civili e Commerciali, quando Lo proverete Tutti lo capirete, cambiando in primis la mentalità rigida che tutti un pò abbiamo in Italia, comprenderete che la Mediazione non è un sacrificio, ma al contrario,  niente più anni passati in Tribunale, tutto in Mani vostre e con il Credito d'imposta il costo è praticamente nullo, e cosa importantissima, il Verbale se Accordato, Firmato, dagli avvocati Consulenti, Dalle Parti e dal Mediatore ha valore Giudiziale, in quanto è a tutti gli effetti equipollente ad una sentenza di 1° Grado; cosa Volere di più!!! "Non si deve ma dimenticare di Pagare tutte le indennnità come scritto nelle Leggi, Nel Regolamento, nei vari modelli istanza in quanto non pagare nei tempi previsti comporta ovviamente conseguenze Rilevanti, sia  Per Le Parti, sia  Per gli Avvovati Consulenti": (Come previsto dall'art.16, comma 11, ex D.M. 180/10 s.m.i.)" La Mediazione inoltre è un Lavoro/Missione/Passione che non potrà mai essere svolto da algoritmi come presto invece sarà per altre professioni. Per questo OMCI continua a ricercare Mediatori da inserire nel proprio organico: Mediatori che devono essere Motivati, specializzati e Appassionati. Non esitare quindi a contattarci su Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , La Mediazione sarà sempre di più la professione del Futuro e i Mediatori proprio per questo sono aggiornati in modo continuato, Vieni anche tu con noi, non attendere troppo, ma fallo subito e ricordate di controllare sempre che l'organismo sia anche ente di Formazione e abilitato dal Ministero della Giustizia attraverso la piattaforma https://mediazione.giustizia.it

E-mail Stampa PDF
Ultimo aggiornamento Venerdì, Aprile 19 2019
  
06
Aprile
2019

Solo se l'avvocato difensore è munito di apposita procura sostanziale può rappresentare la parte in mediazione;

Corte di Cassazione, sentenza n. 8473/19 del 27/03/2019

Questa sentenza ha sancito che "l'avvocato può rappresentare la parte in mediazione, però il potere di sostituire a sé stesso qualcun altro per la partecipazione alla mediazione può essere conferito solo con una procura speciale sostanziale, avente lo specifico oggetto della partecipazione alla mediazione e il conferimento del potere di disporre dei diritti sostanziali che ne sono oggetto, procura che non può essere autenticata dal difensore".

Alla luce delle considerazioni enunciate nella pronuncia in esame ed anche della sentenza n. 2010/2017 della Corte d'Appello di Trieste che si è pronunciata in materia, la procura speciale non potrà che essere autenticata da un notaio.

Leggi l'intera sentenza qui:

E-mail Stampa PDF
Ultimo aggiornamento Domenica, Aprile 07 2019
  
23
Marzo
2019

Tribunale di Verona, ordinanza 14/02/2019;

Opposizione a decreto ingiuntivo: si alla mediazione come strumento di risoluzione della controversia;

Sintesi: Il giudice, valutata la natura e le caratterstiche della controversia può mandare le parti in mediazione. Inoltre, nonostante la riconosciuta autonomia dell'organismo di mediazione, l'autorità giudicante può avanzare delle ipotesi inerenti la possibile soluzione della controversia.
Il tutto ricordando alle parti tanto i vantaggi economici che caratterizzano il procedimento di mediazione quanto le possibili conseguenze negative derivanti dalla prosecuzione della causa.

Leggi l'ordinanza integrale Qui:

E-mail Stampa PDF
Ultimo aggiornamento Lunedì, Marzo 25 2019
  
14
Marzo
2019

03 Marzo 2019: Il Guardasigilli incontra i rappresentanti dei mediatori: “Confronto proficuo”

Un incontro che il Ministro Bonafede ha definito “Interessante per le proposte avanzate” e si è concluso con l’intenzione di “coinvolgere (l’Associazione Italiana degli Organismi di Mediazione n.d.r.)  nei lavori dell’osservatorio sulla mediazione civile”. Questo il bilancio del confronto che ha avuto luogo lo scorso 1 marzo in Via Arenula, nell’ambito dell’iniziativa “Il Ministro ascolta”, fortemente voluta dal Guardasigilli, che ha deciso di dedicare almeno un giorno a settimana alle associazioni di cittadini che gravitano intorno al mondo della giustizia. Gli avvocati Giovanni Giangreco Marotta e Paolo Pierdominici  e Fabrizio Pasquale, magistrato del Tribunale di Vasto,  sono stati a colloquio con il ministro per parlare dei possibili interventi "per potenziare lo strumento della mediazione civile obbligatoria, con l’obiettivo di assicurare al cittadino un canale alternativo efficiente e sicuro per il riconoscimento delle proprie aspettative e istanze di giustizia. Proposte concrete, quelle avanzate dagli avvocati e dal magistrato, proprio in vista della discussione della proposta di legge per la riforma del processo civile, occasione imperdibile (secondo i tre) per agire anche sull’istituto della mediazione civile, potenziandolo". Ampliamento delle materie oggetto del tentativo obbligatorio di mediazione civile come condizione di procedibilità (includendo settori come i contratti d’opera, gli appalti e i mandati) e l’istituzione della Conciliazione Telematica per le controversie riguardanti il pagamento di somme fino a 50.000 euro; "Proposta anche la previsione del numero delle cause demandate in mediazione con esito positivo tra i parametri della valutazione dell’attività professionale dei magistrati. Queste le istanze presentate che il Ministro ha giudicato interessanti, aggiungendo che “l’obiettivo di eventuali modifiche alla disciplina attuale è quello di puntare sull’istituto della mediazione civile obbligatoria nei settori in cui si sono già registrati buoni risultati";

Si RICORDA CHE;

Il Tar Lazio con sentenza del 1 aprile 2016, n. 3989 ha ritenuto illegittima la disciplina delle incompatibilità di cui all’art. 14 bis del D.M. 180/10 come modificato dall’art. 6 del D.M. 139/14.

 

 


E-mail Stampa PDF
Ultimo aggiornamento Giovedì, Marzo 21 2019
  
01
Marzo
2019

OMCI è uno dei primi organismi Nati, infatti sin dal 2011 ci occupiamo di Mediazione, queste sono le Caratteristiche richieste ad un organismo ed Ente Formativo, per essere il più qualificato possibile;

OMCI è uno tra i pochi organismi, ed Ente Formativo che ha al suo interno, Tutte le figure di Mediatori esperti in tutte le Materie concernenti diritti Disponibili, , Qualificati, sempre Aggiornati in Tutte Le Materie sulla Mediazione Civile e Commerciale e di tutti i Diritti Disponibili, quasi tutti iscritti come CTU e per questo Vi consigliamo di scegliere il nostro Organismo per Tutte le Controversie, civili e commerciali. Non per questo però siamo chiusi ad altri Mediatori che abbiano tutte le caratteristiche richieste per entrare nel nostro Organismo di Mediazione ed Ente Formativo, "infatti continuiamo a Ricercare altre Figure che più ci Mancano, ovvero Avvocati pro Mediazione"; per info contattare la Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; Omci vuole ampliare la sua gamma per Raggiungere sempre di più, la Piena soddisfazioni delle Parti, inoltre OMCI è l'organismo che paga i suoi Mediatori il giorno successivo all'invio della Parcella e non a 30-60-90 giorni, per il Rispetto sempre dato al Mediatore e alle Parti che si rivogono a noi, abbiamo i Migliori CTU, e Mediatori esperti in Tutte Le Materie. Questo è il Valore Aggiunto che ha in più il Nostro Organismo ed Ente Formativo".

Si rammenta inoltre cosi come da sentenza Tribunale di Torre Annunziata n° 740/18 Giudice d.ssa Silvia Blasi, ed altre, ecc,  del Marzo 2018, che quando  sorge una ipotesi di cumulo tra mediazione obbligatoria e negoziazione assistita "deve ritenersi prevalente la Mediazione ogni qual volta la controversia rientra tra quelle previste dal d.l. 132/2014 o dall'art. 5,  d. lgs 28/2010. Ciò in quanto la mediazione, rispetto alla negoziazione, consente alle parti di giungere ad un accordo grazie alla intermediazione di un soggetto terzo ed imparziale cosa che, nella negoziazione assistita, non si verifica completamente":

  • Tutti gli atti relativi al procedimento di mediazione sono esenti dall’imposta di bollo e da ogni altra spesa, tassa o diritto di qualsiasi specie e natura.
  • Il verbale di accordo è esente dall’imposta di registro sino alla concorrenza del valore di 50.000 euro.
  • In caso di successo della mediazione, le parti avranno diritto a un credito d’imposta fino a un massimo di 500 euro per il pagamento delle indennità complessivamente dovute all’organismo di mediazione. In caso di insuccesso della mediazione, il credito d’imposta è ridotto della metà.
E-mail Stampa PDF
Ultimo aggiornamento Martedì, Marzo 12 2019
  
28
Febbraio
2019

Mediazione bis, Tribunale di Napoli (Ordinanza UNICA, mediazione negativa, il Giudice, Rimanda in Mediazione): Fonte Altarex

E-mail Stampa PDF
Ultimo aggiornamento Sabato, Aprile 06 2019
  
26
Febbraio
2019

Non solo il tribunale di 1° grado, può inviare le Parti in Mediazione; Valutata la controversia e gli interessi delle parti anche la Corte d'Appello può disporre l'esperimento del tentativo di mediazione;

Corte d'Appello di Bari, ordinanza del 04/01/2019

Sintesi: Se l’autorità giudicante ritiene che sia necessario offrire alle parti uno spazio di dialogo dinanzi ad un organismo composto da mediatori qualificati anche il giudice di appello ex. art. 5 comma. 2, ex D.Lgs. 28/2010 s.m.i.  può disporre l’esperimento del procedimento di mediazione. quale strumento di composizione extragiudiziale delle controversie. Ciò, ovviamente, deve essere preceduto da una attenta valutazione della controversia e degli interessi delle parti di modo da consentire alle stesse di poter risolvere la questione anche attraverso l’ausilio di un mediatore qualificato.

Leggi l'Ordinanza intera qui:

E-mail Stampa PDF
Ultimo aggiornamento Mercoledì, Febbraio 27 2019
  
19
Febbraio
2019

L'organismo dinanzi al quale si svolge la mediazione deve possedere comprovate caratteristiche di competenza e professionalità!!!

Tribunale di Roma, Ordinanza del 04/02/2019

SINTESI: Qualora il Giudice, valutati gli atti e la documentazione in suo possesso ritenga che la protrazione del giudizio fino alla sentenza che lo definisce sia irragionevole, può mandare le parti in mediazione.
Le parti dovranno necessariamente scegliere un organismo che in base a "comprovate caratteristiche di competenza e professionalità" possa assicurare un corretto e positivo svolgimento del procedimento di mediazione." Ed OMCi è uno tra i pochi organismi, che ha al suo interno, Tutti Mediatori, Esperti in tutte le Materie della Mediazione civile e commerciali, Qualificati, sempre Aggiornati in Tutte Le Materie sulla Mediazione Civile e Commerciale e di tutti i Diritti Disponibili, quasi tutti iscritti come CTU e per questo Vi consigliamo di scegliere il nostro Organismo per Tutte le Controversie, civili e commerciali. Non per questo però siamo chiusi ad altri Mediatori che abbiano tutte le caratteristiche richieste per entrare nel nostro Organismo di Mediazione ed Ente Formativo, infatti continuiamo a Ricercare altre Figure che più ci Mancano, ovvero Avvocati Pro Mediazione, per info contattare la Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; Omci vuole ampliare la sua gamma per Raggiungere sempre i più, la Piena soddisfazioni delle Parti, inoltre OMCI è l'organismo che paga i suoi Mediatori il giorno successivo all'invio della Parcella e non a 30-60-90 giorni,  per il Rispetto sempre dato ai sui Mediatori e alle Parti che si rivogono a noi, i Migliori CTU, Mediatori. Questo è il Valore Aggiunto che ha in più il Nostro Organismo ed Ente Formativo".

Leggi l'intera Ordinanza qui:

E-mail Stampa PDF
Ultimo aggiornamento Giovedì, Marzo 07 2019
  

Altri articoli...

Pagina 1 di 8

  • «
  •  Inizio 
  •  Prec. 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  6 
  •  7 
  •  8 
  •  Succ. 
  •  Fine 
  • »
Copyright © 2019 Omci - Organismo di Mediazione Italia. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.