+ - =
+/-
OMCI - Organismo di Mediazione

MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE: NON E' PIU' AMMESSO DISERTARLA, E' LEGGE! ED IN PIU? UN GRANDE TRAGUARDO PER TUTTI! Evitate di farvi sanzionare in Tribunale e partecipate, non Dipenderete da altri se non da Voi stessi, cosa non da poco!

"ORDINANZA del Tribunale di Milano, sez. Civile Giudice Buffone": I cittadini devono prendere atto della partecipazione “obbligatoria” alla mediazione.

DOPO I NUMEROSI INTERVENTI DI BRUXELLES, ANCHE IL C.S.M PER MEZZO DEL PRESIDENTE VIETTI "INVITA A NON DISERTARE PIU' LA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE OBBLIGATORIA E DEMANDATA (FORTEMENTE VOLUTA ANCHE DA VIOLANTE, EX MAGISTRATO DI TORINO MEMBRO DEI SAGGI CHIAMATI DAL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA) PER LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA

Ordinanza del Tribunale del Giudice BUFFONE, Tribunale di Milano dopo la sentenza del Tribunale di Firenze! TRIBUNALE di Milano SEZIONE CIVILE Il GIUDICE, a scioglimento della riserva che precede, visti i documenti e letti gli atti, valutata la natura della causa, lo stato dell'istruzione e il comportamento delle parti;
ritenuto opportuno disporre l’esperimento del procedimento di mediazione in vista di una possibile conciliazione, alla luce degli elementi in fatto e diritto emersi nel corso del procedimento, viste le modifiche introdotte dal D.L. 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni, dalla L. 9 agosto 2013, n. 98;


PER QUESTI MOTIVI 
Letto ed applicato l’art. 5, comma II, d.lgs. 4 marzo 2010 n. 28, DISPONE l’esperimento della mediazione e assegna termine alle parti di quindici giorni per depositare la domanda di mediazione dinanzi a un organismo scelto dalle parti, avuto riguardo ai criteri dell’art. 4 I
comma del d.lgs. 28/2010, salva la facoltà delle parti di scegliere concordemente un organismo
avente sede in luogo diverso da quello indicato nell’art. 4 citato;
FISSA nuova udienza in data  per verificare l’esito della procedura di mediazione.
PRECISA che per “mediazione disposta dal Giudice” si intende che il tentativo di mediazione sia effettivamente avviato e che le parti - anziché limitarsi ad incontrarsi e informarsi, non aderendo poi alla proposta del mediatore di procedere – adempiano effettivamente
all’ordine del giudice partecipando alla vera e propria procedura di mediazione, salva l’esistenza di questioni pregiudiziali che ne impediscano la procedibilità;
PRECISA che le parti dovranno essere presenti dinanzi al mediatore personalmente e munite di assistenza legale di un avvocato iscritto all’Albo. Si MANDA alla cancelleria per le comunicazioni.

PS: I GIUDICI OLTRE AL GRAN LAVORO CHE HANNO GIA' DA FARE, STANNO CERCANDO DI FAR CAPIRE CHE LA MEDIAZIONE NON è UN GIOCO, MA UNA REALTA’ OBBLIGATORIA!!! SARANNO NUOVAMENTE E CERTAMENTE SOLO LORO A FAR RISPETTARE ALLA DATA OPPORTUNA LA NUOVA DIRETTIVA EUROPEA 2013/11/U.E, NELL'ATTESA CHE QUALCHE POLITICO O SCHIERAMENTO POLITICO, INIZI AD INTRAPRENDERE INIZIATIVE VOLTE A FAR CONOSCERE QUESTO ISTITUTO E LO RIFORMI COME SI DEVE DIMOSTRANDOLO CON I FATTI,  CHE ALMENO I GIUDICI QUESTA VOLTA, INVECE DI CHIUDERSI IN SE', SONO CON I CITTADINI E LO DIMOSTRANO ORMAI CON LE VARIE SENTENZE E ORDINANZE QUASI GIORNALIERE. QUINDI, UN DOVUTO GRAZIE AI GIUDICI CHE LO MERTITANO VERAMENTE, INCENTIVANDO LA MEDIAZIONE.

COMUNQUE, COME DETTO DA FRIEDMAN (SOCIOLOGO E AVVOCATO), PRECURSORE DELLA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE IN AMERICA, (DURANTE IL SEMINARIO SVOLTO A MILANO NEL MESE DI MAGGIO), ANCHE IN AMERICA QUANDO 40 ANNI FA E' ENTRATA IN VIGORE LA MEDIAZIONE CI SONO VOLUTI CIRCA  5 ANNI PRIMA CHE PRENDESSE PIENO RITMO; PERCHE'? SEMPLICE, PERCHE' I CITTADINI HANNO COMPRESO CHE SE IN TRIBUNALE DIPENDI DA UN AVVOCATO, NELLA MEDIAZIONE IL PROTAGONISTA E CHI DECIDE SEI TU! ED OGGI IN AMERICA DOPO TUTTI QUESTI ANNI, SONO GLI AVVOCATI AD ANDARE DAI MEDIATORI E NON PIU' IN TRIBUNALE, ORMAI E' DIVENUTO UN FATTO NORMALISSIMO E ANCHE CONVENIENTE PER GLI AVVOCATI CONSULENTI! E' CAMBIATA LA CULTURA, SPERIAMO CHE IN ITALIA QUESTO CONCETTO SI COMPRENDA PRIMA DA PARTE DEI CITTADINI, SENZA ATTENDERE INTERVENTI DALLO STATO, PERCHE' FINCHè RIMARRA' UNA PARTITOCRAZIA E NON UNA DEMOCRAZIA, MOLTO DIFFICILMENTE ACCADRA', SPERANDO DI ESSERE SMENTITI  OVVIAMENTE,  VISTO CHE E' PER IL BENE DEL POPOLO IN PRIMIS!

 PER QUESTO è GIUSTO CHE NOI MEDIATORI DIAMO UNA MANO A QUESTI UOMINI GIA’ OBERATI DI LAVORO (I GIUDICI), SCRIVENDO SUI VERBALI DI MEDIAZIONE , IN CASO DI MANCATA PARTECIPAZIONE AL PROCEDIMENTO DI MEDIAZIONE (Come da questa Ordinanza e La sentenza del Tribunale di Firenze, II sez. Civile del Marzo 2014, vedere sotto) IL NOME COGNOME ecc DELLA PARTE CHE NON HA ADERITO e, Nome, Cognome ,  Numero di iscrizione all'albo di.... PER GLI AVVOCATI, Che Rappresentano queste Parti, in modo che i Giudici abbiano tutto in Mano per procedere con le sanzioni come da Decreto Lgs. 28/10.

DOVE FATTIBILE EFFETUATE LA PROPOSTA in BASE ALL’art. 11, informando le parti delle conseguenze dell’art.13 Medesimo Decreto (D.Lgs. 28/10 s.m.i.), Questo proprio per Aiutare La Magistratura ad emettere sentenza e a Liberarli dal lavoro invece di oberarli  ancora di più.

Vi Informiamo inoltre che l'Avvocato è Obbligato ad informare il Cliente della Obbligatorietà della Mediazione per iscritto, Pena: Annullamento del Contratto. In questo caso, non solo nulla sarà dovuto all'avvocato, ma in Tribunale, lo potrete far presente al Giudice e chiedere eventuali Danni, oltre ad avvisare l'ordine Forense al quale è isctitto.

SUL LINK  A DESTRA DELLA HOME SONO ORA VISIBILI I COMUNI O ENTI PUBBLICI ISTITUZIONALI CHE HANNO ADERITO AD OMCI, METTENDO A SERVIZIO DEI PROPRI CITTADINI UNO SPORTELLO INFORMATIVO e/o SALA SECONDARIA PER MEDIAZIONI; UN GRANDE SERVIZIO DI PUBBLICA UTILITA' PER TUTTI I CITTADINI! Ringraziamo tutti i Sindaci, Assessori, Consilieri, Dirigenti, ecc, che hanno saputo in tempi brevissimi intuire il bisogno di informare i propri cittadini, di questa nuova ISTITUZIONE CHE é LA MEDIAZIONE CIVILE E COMMERCIALE DI GRANDE CONVENIENZA PER LE CONTROVERSIE NELLE MATERIE CITATE (CIVILI E COMMERCIALI) E IN PERIODI COME QUESTO, ANCHE PER UNA (CONSTATATE TUTTE LE CARATTERISTICHE E REQUISITI RICHIESTI), OPPORTUNITA' DI LAVORO PER CHI INTENDE IMMETTERSI IN TALE PROFESSIONE.;

POCO PIU' SOTTO TROVERETE IL LINK CON TUTTI I COMMERCIANTI, LIBERI PROF., IMPRENDITORI, ECC, CHE HANNO ADERITO AD OMCI IN MODO DEFINITIVO CON TANTO DI CLAUSOLE COMPROMISSORIE, (A DISPOSIZIONE ANCHE PER I GIUDICI CHE POSSONO VERIFICARE LA VERIDICITA' DELL'ADERENZA, EVITANDO COSI IL TRIBUNALE E SE DEMANDATA, VEDENDO CHE UNA DELLE PARTI HA GIA' PROVVEDUTO A INSERIRE L'ORGANISMO COMPETENTE), NON VENGONO INSERITI GLI ADERENTI AD OMCI OCCASIONALI MA SOLO QUELLI FIDELIZZATI APPUNTO CON CLAUSOLE SUI CATALOGHI, CONTRATTI, LOCALI, ECC., NON ATTENDETE QUINDI DI ESSERE CHIAMATI IN MEDIAZIONE DA ALTRI O DEMANDATI DAL GIUDICE, MA ADERITE SUBITO AL NOSTRO ORGANISMO INSERENDO LA CLAUSOLA CONTRATTUALE O COMPROMISSORIA A VOI PIU' ADATTA REPERIBILE SULLA NOSTRA HOME A DESTRA, CLICCANDO SUL LINK CLAUSOLE CONTRATTUALI O COMPROMISSORRIE (il tipo 2 e 3, forma ridotta, sono le più Utilizzate)! 

                                                                                                                                     

Copyright © 2019 Omci - Organismo di Mediazione Italia. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.